Leishmaniosi nel cane: prevenzione, sintomi e trattamento.

Condividi
La Leishmania rappresenta una tra le malattie più gravi e diffuse che possono colpire i nostri amici a quattro zampe. Nel corso degli anni molte sono state le strategie per combattere la Leishmaniosi e uno degli aspetti più importanti resta la prevenzione.

La leishmaniosi canina rappresenta una delle malattie più gravi e insidiose che possono colpire i nostri amici a quattro zampe. Causata dal parassita Leishmania, trasmesso attraverso la puntura di insetti noti come flebotomi, questa malattia richiede una conoscenza approfondita e misure preventive specifiche per proteggere efficacemente i cani. In questo articolo dettagliato, esploreremo cosa è la leishmaniosi canina, quali sono i sintomi principali, come si può prevenire e le opzioni di trattamento disponibili.

Cosa è la Leishmaniosi canina?

La leishmaniosi canina è una malattia infettiva trasmissibile all’uomo (zoonosi), trasmessa dal flobotomo (pappatacio), insetti simili alle zanzare ma più piccoli e di colore giallo paglierino tendente al grigio. Questi insetti prediligono vivere sia in zone pianeggianti che collinari e in entrambi i casi, il clima adatto è quello caldo e umido. Sono attivi al crepuscolo o nelle ore notturne, mentre di giorno si nascondono in ambienti freschi, ben areati e ombreggiati, come cantine, grotte, stalle o tane di animali; il flebotomo femmina è quello che trasmette i parassiti infatti, se infetto, attraverso il morso per succhiare il sangue, trasmettono il protozoo della leishmania.

La leishmaniosi canina si presenta in due forme principali: cutanea e viscerale. La forma cutanea si manifesta con diversi sintomi: dermatite ed esfoliazione tipo forfora, pelo rado, alopecia intorno agli occhi, zampe e dorso, il cane assume le sembianze di un “cane vecchio”; mentre la forma viscerale, è più grave e più diffusa,colpisce gli organi interni come fegato, reni e milza. I sintomi della leishmaniosi nel cane nella forma viscerale, sono molteplici: dolori diffusi, febbre, vomito, diarrea, inappetenza, dimagrimento, anemia, insufficienza renale. Senza un trattamento adeguato, la leishmaniosi viscerale può portare a conseguenze letali.

Sintomi da riconoscere

Non tutti gli animali punti si ammalano, alcuni possono essere sieropositivi e non manifestare malattia per tutta la vita, altri invece si ammalano talvolta in maniera grave e l’evoluzione della malattia può essere fatale

I sintomi della leishmaniosi canina possono essere vari e non sempre immediatamente riconoscibili. Tra i piùcomuni troviamo:

  • Perdita di peso e apatia: Diminuzione dell’interesse per le attività quotidiane e perdita di peso non giustificata.
  • Febbre intermittente: Febbre che appare e scompare nel tempo.
  • Lesioni cutanee e perdita di pelo: Lesioni sulla pelle che non guariscono facilmente, accompagnate da perdita di pelo.
  • Crescita anormale delle unghie: Unghie che crescono più rapidamente del normale.
  • Diminuzione dell’appetito: Riduzione significativa dell’interesse per il cibo.
  • Ingrossamento dei linfonodi: Nodi linfatici visibilmente ingranditi.
  • Insufficienza renale: Diminuzione della funzionalità renale, che può essere evidenziata da esami del sangue.

Strategie di prevenzione

La prevenzione gioca un ruolo chiave nella lotta contro la leishmaniosi, infatti, è l’arma più importante contro la malattia e prevede un approccio multimodale. È la strategia da attuare specialmente nelle aree dove il parassita è endemico. Alcune misure preventive includono:

  • Utilizzo di prodotti repellenti: Collari, spray e altre formulazioni repellenti specifici contro i flebotomi sono essenziali.
  • Ridurre l’esposizione ai vettori: Evitare che i cani siano all’esterno nelle ore serali e notturne, momenti in cui i flebotomi sono più attivi.
  • Protezioni fisiche: L’installazione di reti zanzariere può ridurre il rischio di punture.
  • Vaccinazione: Dove disponibile, la vaccinazione può offrire un’ulteriore protezione. Attuabile già a 6 mesi di vita del cucciolo, consigliabile nel periodo invernale da ottobre a marzo.

Opzioni di trattamento

Il trattamento della leishmaniosi deve essere sempre gestito da un veterinario. Il mercato farmaceutico offre diverse opzioni che verranno scelte in base alle condizioni del cane e dalla compliance del proprietario:

  • Antimoniali pentavalenti: Tradizionalmente usati nel trattamento della leishmaniosi, ma possono avere effetti collaterali notevoli.
  • Miltefosine e Allopurinolo: Trattamenti meno tossici che possono essere utilizzati per la gestione a lungo termine della malattia.
  • Supporto nutrizionale e idratazione: Fondamentali per migliorare la qualità della vita del cane durante il trattamento.

Vivere con un cane con la Leishmaniosi

Vivere con un cane affetto da leishmaniosi può rappresentare una sfida emotiva e pratica, ma con cure adeguate e attenzione costante, è possibile garantire una vita soddisfacente al proprio amico a quattro zampe. Innanzitutto, è fondamentale seguire il protocollo terapeutico prescritto dal veterinario, che probabilmente includerà farmaci specifici e controlli regolari che serviranno a tutelare la salute del cane. Inoltre, è importante mantenere un ambiente pulito e privo di insetti, poiché i flebotomi, vettori della malattia, sono comuni in alcune aree geografiche, in questo modo andremo ad attuare una corretta prevenzione della leishmaniosi.

Una dieta bilanciata e adatta alle esigenze del cane è essenziale per sostenere il sistema immunitario e promuovere il benessere generale. Regolare l’attività fisica in base alle capacità del cane è altrettanto importante, garantendo un equilibrio tra esercizio e riposo.

La leishmaniosi può essere gestita, ma richiede impegno e consapevolezza costante. È fondamentale monitorare attentamente il cane per eventuali cambiamenti nel suo stato di salute e consultare il veterinario in caso di dubbi o sintomi sospetti. Con amore, cura e attenzione, è possibile offrire al proprio cane una vita felice e confortevole nonostante la malattia.

Conclusione

Essere informati sui sintomi, le modalità di prevenzione e le opzioni di trattamento è cruciale per combattere efficacemente la leishmaniosi canina. Ogni proprietario di cane dovrebbe consultare regolarmente il proprio veterinario, soprattutto se vive in aree a rischio. Infatti, la sensibilizzazione sulla leishmaniosi è essenziale per educare le persone sui rischi associati e sull’importanza dei controlli veterinari regolari per gli animali domestici. I proprietari di animali devono essere informati sui sintomi della malattia nei loro animali e sull’importanza di sottoporli a test diagnostici e trattamenti preventivi. Inoltre, l’adozione di misure preventive è fondamentale per ridurre il rischio di contrarre la leishmaniosi. Ciò include l’uso di repellenti per insetti, l’installazione di zanzariere nelle abitazioni e la riduzione delle fonti di umidità che favoriscono la proliferazione delle zanzare. Insomma, è cruciale che le persone si impegnino attivamente nella prevenzione della leishmaniosi, sia per la salute dei loro animali domestici che per il benessere della comunità. Promuovere la consapevolezza, sostenere la ricerca e fornire risorse per il controllo della malattia sono passi essenziali per mitigare il suo impatto. Con le giuste precauzioni e interventi tempestivi, è possibile garantire ai nostri cani una vita lunga e sana nonostante la minaccia della leishmaniosi.

Team Loovers

Tienimi aggiornato
Notify of
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli recenti

Novità

WeNature® Zero la nuova gamma di alimenti per il tuo pet

17 Marzo 2024

Qualità Oasy senza cereali ora anche in morbidi paté

11 Marzo 2024

Bunny nature…non solo alimenti!

6 Ottobre 2022

Pronto per le vacanze? Con Nauzina parti sicuro!

9 Giugno 2022

Nature’s Protection Superior Care

19 Maggio 2022

È nata Schesir Petit Délice, la nuova soffice mousse mini-porzione

28 Gennaio 2022

Storie di Loovers

A due mesi sono stata abbandonata ma ho trovato delle brave persone che mi hanno curata ed oggi sono con...
Sono Però e mi chiamo così perché fin da quando sono cucciola ho un’espressione curiosa e interrogativa, un vero mistero...
Bonjour miei cari sudditi, sono il Principe Giovanni e vivo in questa casa da quando ero poco più che un...
Una strana convivenza quella tra Romeo, Nuvola e la tartaruga Kika. Ormai insieme da anni sono diventati amici inseparabili!
Pantera è nata in campagna, appena arrivata in casa si è nascosta e solo dopo un pò di giorni si...
Aramis è un gatto con patologie, quando è stato adottato sapevamo che sarebbe stata impegnativa, ma il suo amore ci...

Facebook

Iscriviti alla newsletter

Cliccando su ISCRIVITI, dichiari di aver letto e compreso l’Informativa Privacy.
Cliccando su ISCRIVITI, dichiari di aver letto e compreso l’Informativa Privacy.
Torna in alto