I 9 musei imperdibili per gli amanti dei gatti nel mondo

Condividi
Se vuoi celebrare la tua passione per gli amici felini, potresti organizzare un tour nel quale visitare i nove musei in giro per il mondo, dedicati interamente ai gatti. All’interno di essi troverai foto, dipinti, statue, giocattoli, libri e molto altro, il tutto raffigurante questi affascinanti animali. Nell'articolo troverai tutte le informazioni.

Gli amanti dei gatti e della cultura possono celebrare la loro passione visitando alcuni dei musei più unici e affascinanti dedicati ai felini in tutto il mondo. Questi musei non solo espongono opere d’arte e artefatti legati ai gatti, ma offrono anche uno sguardo profondo sulla storia e il ruolo culturale dei nostri amici a quattro zampe. Ecco una guida essenziale ai nove musei che ogni amante dei gatti dovrebbe considerare per una visita.

1. KattenKabinet, Amsterdam, Paesi Bassi

Il KattenKabinet, o Museo del Gatto, è stato fondato nel 1990 da Bob Meijer in memoria del suo amato gatto chiamato John Pierpont Morgan, questo museo è dedicato interamente all’arte che rappresenta i gatti. Il museo è ospitato in una maestosa casa lungo il canale Herengracht, che è anche la residenza della famiglia Meijer. L’interno del museo conserva molte delle caratteristiche originali della casa del XVII secolo, offrendo ai visitatori non solo una vista dell’arte felina, ma anche un assaggio dell’architettura storica olandese. Il museo ospita una vasta collezione di dipinti, sculture e poster raffiguranti gatti, realizzati da artisti di fama mondiale come Rembrandt, Picasso e Toulouse-Lautrec. La visita a questo museo offre un’esperienza unica per scoprire come i gatti siano stati rappresentati nelle arti visive attraverso i secoli. Il KattenKabinet è famoso non solo per la sua collezione artistica, ma anche per il fatto che i gatti vivono liberamente all’interno del museo, aggiungendo un’atmosfera vivace e domestica. Questa particolarità rende il museo particolarmente amato sia dagli appassionati d’arte che dagli amanti dei gatti. Attraverso le sue mostre, il museo mira a mostrare come i gatti siano stati visti e ritratti in diverse culture e periodi storici, evidenziando il loro impatto duraturo e affascinante sulla società umana.

2. The Cat Museum, Kuching, Malaysia

Il Cat Museum di Kuching, situato nella Malaysia orientale nello stato del Sarawak, è un altro esempio affascinante di un museo dedicato esclusivamente ai gatti. Questo museo unico si trova sulla collina di Bukit Siol, all’interno dell’edificio del North City Hall, e offre una vista panoramica sulla città di Kuching, che è anche informalmente conosciuta come la “Città dei Gatti”. Inaugurato nel 1993, il Cat Museum di Kuching vanta una vasta collezione di artefatti legati ai gatti, che include oltre 4.000 oggetti. I visitatori possono esplorare una varietà di esposizioni che presentano dipinti, foto, statue e curiosità provenienti da tutto il mondo, tutte incentrate sui gatti. Tra gli oggetti più insoliti ci sono souvenir, francobolli e memorabilia che mostrano come i gatti siano stati percepiti e celebrati in diverse culture. Il museo non solo celebra il ruolo dei gatti nella cultura e nell’arte, ma offre anche approfondimenti sulla biologia dei gatti, sulla loro evoluzione e sulle varie razze. Una sezione particolarmente interessante del museo tratta delle leggende e delle superstizioni legate ai gatti, esplorando storie e credenze popolari da diverse parti del mondo.

 3. Maneki Neko Museum, Okayama, Giappone

Il Maneki Neko Museum, situato a Okayama in Giappone, è un’incantevole destinazione dedicata interamente al Maneki Neko, la famosa statuetta del gatto che saluta con una zampa sollevata, riconosciuta universalmente come simbolo di buona fortuna. Questo museo esplora la vasta gamma di stili e forme che il Maneki Neko ha assunto nel corso degli anni, evidenziando il suo ruolo nella cultura e nelle tradizioni giapponesi. Il museo ospita una delle più grandi collezioni di Maneki Neko al mondo, con migliaia di varianti diverse, da quelle storiche e tradizionali a interpretazioni moderne e insolite. Ogni statuetta è unica, con diverse espressioni facciali, colorazioni e dettagli che spesso indicano specifici tipi di fortuna o benefici, come il successo finanziario, la salute o il successo negli affari. Oltre alle esibizioni delle statuette, il museo offre anche una panoramica sulla storia e sulle origini del Maneki Neko. Ai visitatori viene raccontato come questa figura sia diventata un’icona popolare nei negozi, nei ristoranti e nelle case in Giappone, usata per attrarre clienti e buona fortuna. L’ambiente del Maneki Neko Museum è giocoso e informativo, rendendolo una meta apprezzata sia dai locali che dai turisti. 

4. Museo del Gatto, Šiauliai, Lituania

Il Museo del Gatto di Šiauliai, in Lituania, è un’istituzione infatti, questo museo peculiare, si trova in una delle città più antiche del paese e offre ai visitatori una prospettiva unica sulla relazione tra l’uomo e i gatti. Il museo presenta una vasta gamma di esibizioni che includono arte, artigianato e memorabilia legati ai gatti. I visitatori possono ammirare dipinti, sculture, fotografie e altri oggetti d’arte che raffigurano i gatti in vari contesti e stili. Una caratteristica distintiva del Museo del Gatto è il suo impegno nel fornire informazioni educative sui gatti, incluse le loro caratteristiche biologiche, il comportamento e il loro ruolo nell’ecosistema. Il museo organizza anche eventi e attività interattive, come workshop di arte e letture di poesie, incoraggiando i visitatori di tutte le età a esplorare e apprezzare il mondo dei gatti. La visita a questo museo non solo arricchisce la conoscenza sul felino tanto amato, ma anche offre un’occasione per riflettere sulla connessione tra animali e umani nel corso dei secoli.

5. Cat Museum, San Francisco, USA

Il Cat Museum di San Francisco è un luogo affascinante e poco convenzionale dedicato all’amore e alla cultura dei gatti. Al Cat Museum, i visitatori possono immergersi in un’ampia gamma di esposizioni che vanno da arte antica e moderna che ritrae gatti a collezioni di giocattoli, libri, e film incentrati su questi amati animali. Un’altra caratteristica interessante del museo è l’organizzazione di eventi e attività interattive per i visitatori di tutte le età, come workshop di arte, lezioni di storia culturale, e persino sessioni di yoga con gatti, che permettono di rilassarsi e meditare in compagnia di gatti amichevoli. 

6. Ernest Hemingway Home and Museum, Key West, USA

L’Ernest Hemingway Home and Museum, è una tappa obbligata per gli amanti della letteratura e della storia. Questa dimora storica, dove il celebre scrittore Ernest Hemingway visse durante gli anni ’30, è ora un museo dedicato alla sua vita e al suo lavoro. La casa è famosa non solo per la sua architettura in stile coloniale spagnolo, ma anche per i giardini lussureggianti e ben curati che la circondano. Uno degli aspetti più affascinanti del museo è la popolazione di gatti polidattili che vi risiede. Questi gatti, che hanno un numero insolito di dita, sono discendenti diretti dei gatti di Hemingway. La leggenda narra che Hemingway ricevette il suo primo gatto polidattilo da un capitano di nave, e da allora questi gatti sono diventati una caratteristica permanente della casa. All’interno del museo, i visitatori possono esplorare le varie stanze della casa, conservate quasi esattamente come erano ai tempi di Hemingway, complete di mobili originali e effetti personali del scrittore.  

7. Cairo Cat Museum, Cairo, Egitto

Il Cairo Cat Museum, è un museo dedicato alla celebrazione dei gatti e al loro ruolo storico e culturale in Egitto, una nazione dove i gatti sono stati venerati fin dai tempi antichi. Questo museo è particolarmente significativo data l’importanza storica dei gatti nell’antico Egitto, dove erano considerati sacri e simboli di protezione e buona fortuna. Il museo ospita una collezione eccezionale di artefatti antichi, tra cui statue, rilievi e gioielli che raffigurano gatti, dimostrando il loro ruolo centrale nella religione e nella vita quotidiana degli antichi Egizi. Alcuni dei pezzi più notevoli includono repliche di famose statuette di Bastet, la dea egizia della casa, del fuoco domestico e della fertilità, spesso raffigurata con la testa di un leone o di un gatto. Il museo non si limita solo all’aspetto storico e culturale, ma si impegna anche nella sensibilizzazione e nella promozione del benessere dei gatti nel presente, collaborando con rifugi locali e organizzazioni di protezione degli animali per supportare gli sforzi di conservazione e adozione. Visitare il Cairo Cat Museum offre ai visitatori un’esperienza unica per scoprire la profonda venerazione dei gatti in una delle culture più antiche del mondo, oltre a esplorare come questa affascinante creatura continui a influenzare le vite delle persone oggi.

8. Torre Argentina Cat Sanctuary, Roma, Italia

Il Torre Argentina Cat Sanctuary si trova nel cuore di Roma, ed è un rifugio unico per i gatti che è stato istituito tra le antiche rovine del Largo di Torre Argentina. Questo sito storico, noto per essere il luogo in cui Giulio Cesare fu assassinato, è anche famoso per essere la casa di numerosi gatti randagi che sono stati accuditi qui dalla metà degli anni ’90. Il santuario è gestito da volontari che si prendono cura dei gatti, fornendo loro cibo, cure mediche e affetto. Questi gatti sono spesso visti prendere il sole sulle antiche colonne e passeggiare tra i templi, vivendo in un ambiente che è sia un sito archeologico di importanza mondiale sia un rifugio moderno.

Torre Argentina Cat Sanctuary non solo aiuta i gatti, ma promuove anche la consapevolezza sul benessere animale. Offre programmi di adozione per aiutare i gatti a trovare case permanenti, mentre quelli che non sono adatti alla vita domestica possono vivere in sicurezza nel santuario. Questo luogo rappresenta un perfetto connubio tra la cura degli animali e la conservazione del patrimonio culturale, rendendolo un sito di interesse sia per gli amanti degli animali che per gli appassionati di storia.

9. Le Chat Noir Museum, Parigi, Francia

Il Le Chat Noir Museum è un omaggio a uno dei più famosi cabaret della Belle Époque, noto per essere stato un crogiuolo di attività artistiche e letterarie alla fine del XIX secolo. Situato nel quartiere di Montmartre, questo museo celebra l’originale cabaret “Le Chat Noir” fondato da Rodolphe Salis nel 1881, che divenne un punto di riferimento culturale per artisti, scrittori e musicisti. Il museo ospita una collezione di artefatti storici, poster, stampe e disegni che rispecchiano lo spirito e l’atmosfera del cabaret originale. Tra i pezzi più notevoli ci sono le opere di Théophile Steinlen, un artista svizzero-francese il cui iconico poster del “Tournee du Chat Noir” è diventato un simbolo duraturo di Montmartre e della cultura parigina dell’epoca. Il Le Chat Noir Museum non si limita solo a esibire pezzi d’arte, ma offre anche una ricostruzione dell’ambiente del cabaret, con arredi d’epoca e una sala da teatro che permette ai visitatori di immergersi completamente nell’atmosfera di quel tempo. Il museo organizza inoltre eventi culturali, letture di poesia, spettacoli di cabaret e mostre temporanee che celebrano la vita bohémien di Montmartre.

Ogni museo offre una prospettiva unica sul ruolo culturale e artistico dei gatti nella società. Visitare questi musei non è solo un modo per celebrare l’amore per i gatti, ma anche per esplorare come questi enigmatici animali siano stati visti e venerati in diverse culture e periodi storici. Se siete amanti dei gatti e della cultura, aggiungete questi musei alla vostra lista di viaggi futuri per un’esperienza indimenticabile.

Team Loovers

Tienimi aggiornato
Notify of
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli recenti

Novità

WeNature® Zero la nuova gamma di alimenti per il tuo pet

17 Marzo 2024

Qualità Oasy senza cereali ora anche in morbidi paté

11 Marzo 2024

Bunny nature…non solo alimenti!

6 Ottobre 2022

Pronto per le vacanze? Con Nauzina parti sicuro!

9 Giugno 2022

Nature’s Protection Superior Care

19 Maggio 2022

È nata Schesir Petit Délice, la nuova soffice mousse mini-porzione

28 Gennaio 2022

Storie di Loovers

A due mesi sono stata abbandonata ma ho trovato delle brave persone che mi hanno curata ed oggi sono con...
Sono Però e mi chiamo così perché fin da quando sono cucciola ho un’espressione curiosa e interrogativa, un vero mistero...
Bonjour miei cari sudditi, sono il Principe Giovanni e vivo in questa casa da quando ero poco più che un...
Una strana convivenza quella tra Romeo, Nuvola e la tartaruga Kika. Ormai insieme da anni sono diventati amici inseparabili!
Pantera è nata in campagna, appena arrivata in casa si è nascosta e solo dopo un pò di giorni si...
Aramis è un gatto con patologie, quando è stato adottato sapevamo che sarebbe stata impegnativa, ma il suo amore ci...

Facebook

Iscriviti alla newsletter

Cliccando su ISCRIVITI, dichiari di aver letto e compreso l’Informativa Privacy.
Cliccando su ISCRIVITI, dichiari di aver letto e compreso l’Informativa Privacy.
Torna in alto